Rapitalà

La tenuta si estende per 225 ettari nel territorio che da Camporeale declina verso Alcamo, su dolci colline fra i 300 e i 600 metri, su una terra dove si alternano argille e sabbie.

In queste distese crescono le uve più pregiate del territorio siciliano, coltivate, controllate e lavorate con maestria da esperti viticoltori: Nero d’Avola, Grillo, Syrah e Alcamo sono le varietà più diffuse e utilizzate per le linee dei vini Rapitalà. In questo magnifico terroir, scenario da cartolina, trovano luogo le condizioni ottimali per la buona crescita delle materie prime: suoli sabbiosi e argillosi si alternano tra le colline della tenuta Rapitalà e costeggiano il ‘fiume di Allah’, il torrente che dà il nome all’azienda.

Da questo contesto naturale e dall’accurato lavoro di viticoltori esperti nascono i vini siciliani Rapitalà: Gran Cru, Nero d’Avola Rapitalà e Grillo Rapitalà, Bouquet, Nuhar e tanti altri bianchi e rossi che completano le varie linee e tipologie produttive.

0